Questa è un’altra delle mie ultime fatiche in fatto di videoproduzione, un campo che mi sta dando parecchie soddisfazioni, devo dire anche grazie alla collaborazione con artisti che sanno il fatto loro.

L’opera del B.A.C.O. Ensemble (Vania Coveri – Voce; Iacopo Castellani – Chitarre, Guitar Synth, letture; Giordano Ducci – Basso, musica elettronica, violino Synth; Massimiliano Lucani – Batteria, percussioni) rientra nel campo di quel che si chiama Postmodern Art Mouvement e mira a “introdurre nell’ interpretazione di un testo – sussurrato, declamato se non addirittura scagliato verso il pubblico- maggiori elementi di significazione il cui vettore sia appunto la musica, integrata e pensata per il contesto narrativo.” (da www.bacoensemble.com)

Le parole e la musica si incontrano per arrivare ad uno scopo comune. In questo caso, però, ciò accade in un modo molto diverso rispetto ad una semplice canzone. In una canzone le parole diventano musica; qui le parole rimangono parole, nella fragilità e al tempo stesso nella profonda forza che sanno esprimere soltanto nella loro forma originaria, ossia come discorso. Ed è nella forza e nell’efficacia del discorso diretto che viene a inserirsi la musica, come quel “tra le righe” che è sempre ravvisabile nelle frasi dette. La musica è il “non detto” ed è al tempo stesso è un tutt’uno col “detto”, ne asseconda i movimenti e le tendenze, ne descrive il sentimento, specie laddove le parole vengono pronunciate in modo secco, scarnificato, nudo di qualsiasi interpretazione. Oggettive, riempite dalla musica di quel significato che sembrano – sembrano soltanto – non voler esprimere.

Il primo lavoro dell’Ensemble ruota intorno alla vicenda di uomo e di una donna, e all’incomuncabilità che si instaura durante le fasi dell’innamoramento. Liberamente NON tratto da Romeo e Giulietta, “Nonostante noi ci incontriamo” potrebbe idealmente rappresentare la parte meno conosciuta della loro vicenda:
“Noi parleremo di Romeo e Giulietta. Poi si chiameranno Montecchi e Capuleti, ma questo a noi non interessa. Sono un uomo e una donna.”

Annunci