Chissà se basta,
se provo a dire una parola in più
e cinque meno.

La tortura degli affetti
la lascio alle mie spalle.
Forse sono davvero quella che sono,
io,
anche se così distrattamente.

Chissà se esiste un punto
oltre il quale si cambia
al di là del desiderio e del timore.
E chissà se basta,
e chissà se funziona.

Io scrivo
…distrattamente orgogliosa.
Ci provo sempre, a raccontarmi.
E molte volte, riesco.
Io scrivo di me,
se chi vuol leggere mi cerca,
se chi mi cerca sa
che ci sono davvero io
qui dentro,
– sì, distrattamente –
catturata
da me stessa
e racchiusa, una domenica sera
in quelle cinque parole in più.

Annunci