Nuvole da chissà dove portano un veliero
nessuno sul ponte niente nella stiva.
Così a volte io a te, disarmato pensiero
vela senza timone vengo alla deriva.

E non porto chissà cosa che tu ci perda il cuore
solo questo mio disarmato amore.
Disarmato amore che di amore non cede
se non di sabbia all’onda, se non di orma al piede.

Luci di bianche perle splendenti come il giorno
hai per me raccolto nel mare più profondo.
Ma i più bei tesori che porti al ritorno
son questi tuoi occhi che hanno visto il mondo.

E non porti chissà cosa che io ci perda il cuore
solo questo tuo disarmato amore.
Disarmato amore che all’amore si arrende
la conchiglia e il vento la carezza e il tempo.

Orme della tua tristezza trame d’oro infinite
cucite a filo bianco nella trama del mare.
Ed io abbandonerò le mie ferite
al misterioso mare del tuo cuore.

E prima che finisca il mare si scioglierà anche il cuore
cuore di acqua e sale disarmato amore.
Disarmato amore per amore si nega
e nei tuoi occhi piange e nel tuo cuore prega.

Neanche con una rosa, neanche con un fiore
solo questo mio disarmato amore.
Solo questo mio disarmato amore.

(A. Salis, Canti di Romena)

Annunci